Cos’è il TNR (M)?

TrapNeuterReturn (Monitor) è per i gatti il metodo migliore e più efficiente per ridurre la sovrappopolazione dei gatti di strada.

Trap = catturare
Neuter = castrare
Ritorno = rimetterli in libertá
Monitor = osservare

Significa catturare un’intera colonia di gatti, castrarli e riportarli li, dove sono stati trovati. Cosí che i gatti randagi possano ritrovare il loro ambiente abituale, ma senza moltiplicarsi. Tuttavia, TNR non offre loro alcuna protezione contro incidenti né garantisce loro assistenza. Se una colonia dopo la castrazione non viene assistita con cure, ma lasciata di nuovo a se stessa, è malgrado ció necessario monitorare la colonia di gatti almeno due volte all’anno per verificarne un eventuale accrescimento. Meglio ancora sarebbe, se i gatti castrati venissero regolarmente nutriti, il luogo in cui vivono fosse tenuto pulito e i gatti venissero portati dal veterinario in caso di emergenza.
In 7 punti lo schema per un progetto TNRM (TRAP NEUTER RETURN MONITOR)
Vuoi aiutare una colonia di gatti? Non affrettare nulla! Non provare affatto a catturare da te i gatti immediatamente con una trappola o anche con le mani. Pianifica attentamente i passaggi e preparati perbene. Non rischiare di dover interrompere il progetto nel bel mezzo e dover ricominciare tutto da capo.

  1. Esamina accuratamente l’argomento
    Gestire in modo sicuro ed efficace la situazione dei gatti randagi richiede una buona preparazione. Leggi attentamente le istruzioni sul nostro sito web. Guardati il video Come eseguire un trapping di massa per i gatti del vicinato (inglese).
  2. Parlane con il vicinato, usa la tua forza di persuasione!
    I gatti nelle colonie non vivono isolati. Possono essere stati trovati nel retro di giardini, nei parcheggi, negli edifici abbandonati e nei parchi. Molte persone hanno dei gatti randagi nel loro circondario che cibano e tengono sotto osservazione. Parlane con loro, loro possono venire a conoscenza di quella colonia e magari da essi se ne puó ricavare supporto, nel gestire e curare la colonia. Affronta il tema TNR delicatamente, potrebbe darsi che gli amanti dei gatti non sono a conoscenza di questo metodo e per inconprensione o paura non hanno una vision positive di ció. Piú si terranno informati gli abitanti della zona e i proprietari dei ristoranti vicini, e piú alta sará la probabilitá di ottennere da essi dei sostegni. Perció cerca di andare giro, parlane con le persone che incontri e cerca di venire a conoscenza di ció che sanno, riguardo ai gatti randagi della zona. Informali del metodo TNR e del tuo piano per aiutare i gatti randagi a vivere una vita migliore. Distribuisci materiale informativo. Considera seriamente le preoccupazioni dei resident locali e chiedi sempre il permesso prima di entrare in una proprietà. Il loro supporto contribuirà a promuovere il progetto.
  3. Abitua i gatti a orari fissi per I pasti, conta quanti sono, migliorarane l’ambiente
    Per far si che i gatti si abituino a orari fissi di cibo, dovrebbero essere nutriti ogni giorno alla stessa ora nello stesso luogo. Lascia ai gatti almeno 30 minuti di tempo per smaltire il cibo avanzato. I gatti sono animali abitudinari e si presenteranno presto sempre alla stessa ora per I pasti. Questo ti renderá più facile la loro cattura e la conseguente castrazione. Mentre i gatti vengono nutriti, si puó contare quanti sono e prendere nota delle loro particolari esigenze, ad es. La presenza nel gruppo di alcuni gattini che potrebbe essere resa nota.
  4. Organizzare una sistemazione temporanea
    Nel migliore dei casi, se l’intera colonia può essere castrata in una sola volta. Si deve tener conto di 2-3 giorni per la cattura, 1 giorno per la procedura di castrazione e da 1 a 3 giorni per le cure seguenti. Durante questo periodo di 4-7 giorni si necessita un posto dove i gatti possano essere alloggiati in grosse gabbie. Il luogo deve essere caldo (almeno 18 gradi Celsius), asciutto e sicuro (non accesibile ad estranei o ad animali) e preferibilmente essere silenzioso. Luoghi adatti sono ad es. Box, cantine, casali, fattorie, grandi magazzini, uffici vuoti, camere per gli ospiti, bagni.
  5. Organizzare la castrazione, le gabbie, I trasporti e gli aiutanti
    Una volta che sai quanti sono I gatti che devono essere castrati, prendi gli appuntamenti in una clinica che offre castrazioni a buon prezzo. Le gabbie necessarie dovranno essere prese in prestito o acquistate. Allo stesso modo bisogna organizzare i trasporti dalla colonia alla clinica, poi in un centro di cura e di nuovo alla colonia. Ad ogni modo dovresti trovare da 1 a 2 volontari che ti sostengano in questo progetto.
  6. Si comincia!
    Il giorno prima l’azione di cattura non nutrite I gatti, cosí da assicurarsi che essi siano affamati. Se i gatti non sono affamati, non entreranno nelle gabbie. Anche se vuoi catturare solo 2 gatti, devi calcolare 2 giorni di tempo, poiché sempre ci possono essere degli imprevisti. Se non tutti i gatti si lasciano catturare, si devono avviare piú tentative, mentre gli altri si riprendono dalla castrazione, è più facile catturare i gatti fintanto che nessun gatto castrato sia stato rilasciato. È così che si riesce a fare entrare in gabbia sempre il gatto giusto.
  7. Assicurare la gestione delle colonie
    Dopo la castrazione, i gatti riprendeanno rapidamente le loro abitudini. Ora bisogna assicurarsi di fornire loro quotidianamente cibo appropriato e di rendere l’ambiente il più possibile adatto al fabbisogno dei gatti. È necessario prestare attenzione ai nuovi arrivati, affinché anche questi vengano castrati il ​​piú presto possibile. È importante mantenere un buon contatto con i vicini per contrastare con la comprensione anche la minima resistenza. Cerca sempre di trovare una soluzione costruttiva. Tuttavia, anche le colonie che non sono gestite dovrebbero essere controllate almeno due volte all’anno per verificare nuovi arrivi.
Gatti di strada che vivono accanto a un bidone della spazzatura
Gatti di strada che vivono accanto a un bidone della spazzatura